Seguimi su Libero Mobile

rss Inserisci il tuo indirizzo email:

VOLONTARIO SI’, PRECARIO NO!

Che il diritto all’informazione sia inviolabile e sacrosanto è cosa buona e giusta, costituzionalmente discorrendo. Condicio sine qua non sarebbe difficile vivere. Ma è anche cosa terribilmente effimera.  La percezione del mondo del cittadino qualunque è depauperata sin dalla fonte, sin dalla manifestazione semplicistica dei sensi, da chi, a dispetto di quel diritto, non esercita alcun dovere, o meglio lo mistifica, lo manipola e ne fa un uso fraudolento e monopolizzato. Così quel pluralismo elevato a vessillo delle democrazie del terzo millennio e predicato dagli statisti della nostra epoca diventa la massima espressione dell’”illegalità” dei mass media attuali.  D’altronde, invocare la libertà di manifestazione del pensiero è anch’essa libertà stessa: libertà ammanettata e prigioniera. A ciò si aggiungono le recenti cronache politiche che “decretano” un taglio dei fondi all’editoria e la sospensione delle agevolazioni postali fino al 31 dicembre 2010 per lo stesso settore. La nostra lotta al sistema parte dall’umile tentativo di creazione di un altro sistema almeno pari, di una comunione di forze, quelle ferventi e vivaci del volontariato, di una sinergia immateriale e tangibile allo stesso tempo.  L’associazionismo, nelle sue molteplici sfaccettature, è esso stesso motivo di aggregazione di braccia, cuori e raziocini, operatività, sentimenti e idee, un movimento in continua espansione in uno spazio troppo stretto, buio e ottuso.  Un movimento apparentemente statico ed elitario. E’ solo l’indifferenza ad ingannare l’apparenza. Da qui l’idea “Porta d’Oriente – il Giornale del Volontariato del Salento” e da oggi la sua materializzazione. La speranza di dar fiato ad una voce ancora troppo bisbiglio. Da ronzio fioco e fastidioso ad urlo imponente e fecondo: sarà questo l’obiettivo della “Redazione del Volontariato”. E’ l’occasione per far conoscere le attività, i progetti e le iniziative delle associazioni del nostro territorio, senza distinzioni e preclusioni, per apprezzare e far apprezzare il proprio operato al pubblico di quanti vorranno avvicinarsi (o soltanto godere del) al mondo del volontariato: continuità e passione i requisiti richiesti. Mica tanto. Un doveroso ed ennesimo, non scontato, ringraziamento all’Associazione Culturale 2000 e alla Redazione di Paese Nostro per aver abbracciato il nostro progetto e a tutte le associazioni che già numerose (ci perdoneranno quelle che per esigenze di spazio e di coerenza con la presente scadenza di uscita del giornale troveranno certamente collocazione nel prossimo numero) hanno manifestato (e quante vorranno farlo) le loro intenzioni di collaborazione e la loro decisa piccola ribellione: perciò, volontario sì precario no!

Luigi Pizzuto

Vice presidente

Porta d’Oriente

2 Commenti

  1. Guisto Maria Consiglia |

    Carissima redazione,è con immenso piacere che leggo questo articolo. Finalmente qualcuno che ci tende una mano e che condivide il nostro stesso scopo. Mi presento: mi chiamo Maria Consiglia Giusto e vivo ad Acquarica del Capo, sono la Presidente dell’Associacione A.GE. di Acquarica del Capo, associazione nata per mia volontà da poco tempo, ma che è parte di un organigramma presente a livello nazionale da più di 40 anni, l’A.GE Nazionale della quale noi facciamo ufficialmente parte da marzo (per info http://www.age.it).
    Il nostro scopo è quello di individuare le difficoltà dei genitori in ambito scolastico, sociale…e cercare di raggiungere il benessere psico-fisico dei giovani. Un progetto ambizioso il nostro, ma che credo possa essere raggiunto con la volontà e con l’aiuto di molti. Confido anche nel vostro, e perchè no, anche in una futura collaborazione. Vi ringraziamo per l’impegno che avete voluto prendere con tutti noi, e vi auguro un felice e prosperoso lavoro!!!
    Con stima, il Presidente A.GE. Maria Consiglia Giusto.

  2. Piacere di conoscerla gentile Maria Consiglia. Il suo augurio è ovviamente prezioso come i tanti che abbiamo orgogliosamente ricevuto. La vostra attività associativa è sicuramente fondamentale per l’educazione dei giovani e per il duro “mestiere” dei genitori. Saremmo lieti di accogliere nella nostra informazione qualsiasi vostro progetto ed iniziativa. Condividiamo a pieno le vostre finalità e le vostre “battaglie”, perciò qualsiasi forma di collaborazione vogliate proporci è ben accetta.
    Ringraziandola ancora, ricambiamo l’augurio di buon lavoro a lei e a tutta l’associazione A.ge.

    Luigi Pizzuto
    Vice presidente Porta d’Oriente

Scrivi un commento