Seguimi su Libero Mobile

rss Inserisci il tuo indirizzo email:

Articolo Taggato "libro"

Un libro contro la mafia scritto dagli studenti italiani

Riceviamo e pubblichiamo:

Mi chiamo Gianmario Lucini. Sono un editore (CFR e sito web www.poiein.it) e poeta che quest’anno ha dato alle stampe l’antologia “L’impoetico mafioso”, un libro che contiene il contributo di 105 poeti italiani, alcuni molto noti, che si esprimono per la legalità contro la cultura della mafia e dei favoritismi.  Questo volume è stato presentato in diversi contesti e anche in diverse scuole, al Nord, al Sud e al Centro Italia, ottenendo un notevole successo, tanto che la prima tiratura di 700 copie è stata quasi esaurita in un mese.

Ho in mente un’iniziativa analoga con il contributo degli studenti, dalle Scuole Medie Inferiori fino all’Università.

La/lo studente che desidera partecipare all’edizione di questo nuovo volume, che si intitolerà “Noi e le culture mafiose”, possono scrivere le loro impressioni sul tema “La mafia e il mio passato / la mafia e il mio futuro” inviandole poi tramite l’indirizzo di posta elettronica info@edizionicfr.it

E’ importante infatti che gli adulti, al di là delle belle parole che possono scrivere in poesia o esprimere in pregevoli dibattiti televisivi, ascoltino soprattutto le impressioni dei giovani e in che modo essi vivono il problema della cultura mafiosa, dei favoritismi, delle raccomandazioni, della prepotenza, del pizzo, del disprezzo del prossimo, della strumentalizzazione di tutto e di tutti per il solo scopo di arricchirsi – e a volte questo accade, come ci raccontano le cronache, anche dentro la scuola…

Leggi tutto

L’alba del 1480, presentazione del libro di Giuseppe Mariano a Tuglie

L’Ass. Onlus Maria SS. Annunziata Tuglie nell’ambito della rassegna nazionale “Ottobre piovono libri. 2010”
è lieta di invitarvi giovedi 14 Ottobre alle ore 18.30 alla presentazione del libro
Otranto: l’alba del 1480
di Giuseppe Mariano (Besa editrice)

L’appuntamento si terrà nella Sala della

Biblioteca Comunale “Fiore Gnoni”  –  Tuglie (LE).

“I miei sensi sentivano pulsare il cuore del Mediterraneo, immersi com’erano fra gli odori e i suoni
dei pascoli e delle falesie, mentre i riaperti occhi ammiravano la trasparenza delle acque del mare.
I miei pensieri cominciarono a teorizzare che a Otranto erano solo cominciate le avvisaglie di uno
scontro che non si sarebbe concluso a breve”.

Maggiori informazioni su questo link

Leggi tutto

A Tuglie presentazione di GRAFFIARE I MURI, Cantieri Koreja storia di un teatro

Grazie al patrocinio del Comune di Tuglie, Giovedì 7 ottobre alle ore 18.30 (ingresso libero) pressola Biblioteca Comunale “Fiore Tommaso Gnoni” in Via Risorgimento n°19, si svolgerà la presentazione del libro GRAFFIARE I MURI, Cantieri Koreja storia di un teatro (ed. Titivillus) a cura di Mauro Marino.

All’incontro interverranno Daniele Ria, Sindaco di Tuglie, Giuseppe Miggiano regista, Mauro Marino curatore del volume, Salvatore Tramacere e Franco Ungaro, direttore artistico e direttore organizzativo di Koreja.

Atteso ritorno a Tuglie per Fabrizio Saccomanno, attore di Koreja, che durante l’incontro,regalerà a tutti i presenti un’anticipazione tratta dal suo nuovo spettacolo teatrale IANCU, al debutto il prossimo 19 novembre presso i Cantieri Teatrali Koreja mentre Carlo Durante proporrà un brano tratto da PALADINI DI FRANCIA, lo spettacolo di Koreja vincitore del premio Eolo come miglior spettacolo di teatro ragazzi  2008 e Premio della Critica 2009.

GRAFFIARE I MURI è il racconto di una storia attraverso altre storie. […] Una masseria nelle campagne di Aradeo, gli anni Ottanta e tanta voglia di trovare “voce”. La scelta operare a Sud, dove gli occhi s’erano allenati al desiderio, dentro un margine, un confine che “paradossalmente” non aveva Teatro nonostante le “visioni” della tradizione popolare, i modi della festa, le fantasie narrate dalla pietra. Un immaginario che per un lungo periodo non ha avuto scena, riflessione, scrittura drammaturgica. Sentirsi nomadi è essenza d’ogni cercare, d’ogni desiderio di crescere, di confermare nelle pratiche il tentativo. Adulti non si è mai! Si cambia sguardo, la mira sposta gli orizzonti, si cambia casa e, un’altra avventura accoglie. Così è stato per Koreja in un altro margine, la periferia della città barocca. L’idealità del luogo, presagirla, inventarla, costruirla in una vecchia fabbrica di mattoni! Sfida e dono ad una città non sempre disposta ad accogliere! Qui, un racconto corale ne ricostruisce il percorso.

Paola Pepe
Ufficio Stampa
cell. 328/8912211
Cantieri Teatrali Koreja – Lecce
ufficiostampa@teatrokoreja.it

Tel / Info 0832/242000
www.teatrokoreja.it

Leggi tutto

La colata. L’Italia sommersa dal cemento

L’Italia è uno dei paesi più belli al mondo. Ha la maggiore concentrazione di beni culturali e centri storici, le più famose città d’arte. “Tutto questo è la nostra ricchezza. Rischiamo di perderla, per sempre. Il partito del cemento avanza e non lo ferma più nessuno. Dal nord al sud la febbre del mattone coinvolge banchieri, cardinali, sindaci, deputati di destra e di sinistra. Tutti vogliono guadagnarci, a partire dai Comuni”. Questo lo scenario, ben poco rassicurante, e che include anche riflessioni sul Salento e in particolare su Leuca, prospettato ne “La Colata”, libro edito da Chiarelettere, firmato dai giornalisti Ferruccio Sansa, Andrea Garibaldi, Antonio Massari, Marco Preve, Giuseppe Salvaggiulo che sono andati “a vedere l’Italia com’è” e così la raccontano con nomi e cognomi di affaristi, banchieri, cardinali, sindaci e deputati: la Sardegna di nuovo in mano agli speculatori, le Langhe trasformate in shopville, l’invasione di seconde case sulle Alpi (costruiscono persino sulla Marmolada!), il Brenta violentato, gli affari della Chiesa nelle città liguri, le grandi operazioni di Ligresti e dei soliti noti a Milano, di Caltagirone e dei soliti noti a Roma, la storia triste di Bagnoli. Neanche Siena e Firenze vengono risparmiate. E ritorna la febbre da stadi e autodromi, nuove occasioni per ulteriori speculazioni.

Il libro viene presentato martedì 21 settembre, alle ore 19.30, presso Palazzo Legari ad Alessano, in via Comneno, nell’iniziativa promossa dall’associazione Coppula Tisa. La presentazione del libro rientra nel calendario degli eventi di preparazione al Forum del volontariato del 9 ottobre prossimo, eventi organizzati sul territorio provinciale durante tutto il mese di settembre dal Centro servizi volontariato Salento in collaborazione con le odv.

Gli autori del libro dunque denunciano “il partito del cemento che sta cancellando l’Italia e il suo futuro” e sottolineano: “Pensate che tra il 1990 e il 2005 sono stati divorati 3,5 milioni di ettari, cioè una regione più grande di Lazio e Abruzzo messi insieme (la Liguria tra il 1990 e il 2005 si è mangiata quasi la metà del territorio ancora libero!). Il tutto a un ritmo di 244.000 ettari all’anno (in Germania 11.000 all’anno). Ciò nonostante troppi italiani sono senza casa perché mancano gli alloggi sociali (solo il 4 per cento sul totale contro il 18 per cento della Francia, il 21 per cento del Regno Unito). Intanto 5500 comuni su 8000 sono rischio di dissesto idrogeologico. I soldi per il ponte di Messina ci sono, per le frane no”.

Ma cosa gliene viene agli italiani di tutto questo?, si chiedono gli autori. “Meno male che non tutti abbassano la testa. Comitati di cittadini si stanno formando in Veneto, Toscana, a Milano, in tanti centri grandi e piccoli. La legge del 1986 che stabilisce le norme per danno ambientale è dalla loro. Per questo adesso molti la vogliono cambiare”.

Leggi tutto

INCONTRI D’ARCHIVIO A PARABITA

Presentazione del libro
I PUPARI
di Walter Cerfeda
con
Walter Cerfeda, on. Lorenzo Ria, Biagio Malorgio (Presidente Ires Puglia), Aldo D’Antico
Sarà presente l’avv. Alfredo Cacciapaglia, Sindaco di Parabita
Parabita, giovedì 26 agosto 2010 – Palazzo Ferrari h. 19,00

Marco Schiano vive a Velletri, direttore di filiale di una grande banca che lo invia a C*,nel Salento, per venire a capo di strani spostamenti di denaro verificatisi negli ultimitempi.Stesso tempo, stessi luoghi per Stan e Darko, due cugini montenegrini emigrati clandestinamentein Italia cercando fortuna e cadendo in un giro di malavita gestito da personesenza scrupoli che della violenza e del profitto a tutti i costi fanno l’unica dottrina.“I pupari”: storie parallele, vicende opposte che si incontrano solo alla fine di un percorsodi scoperta e dolore messo abilmente in luce da Walter Cerfeda, che lavora aBruxelles e vive fra Roma e il Salento. Narratore e saggista ha pubblicato diversi lavorie vinto riconoscimenti. “I Pupari” è arrivato quinto al Premio letterario “Città diCastello” (III edizione) per opera inedita.

Leggi tutto

“Leggere è il cibo della mente. Passaparola”.

Il 23 maggio prossimo si terrà la Giornata nazionale per la promozione della lettura indetta dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e realizzata dal Centro per il Libro. L’iniziativa ha lo scopo di promuovere la lettura in tutte le sue forme, di sensibilizzare i cittadini e soprattutto le nuove generazioni.

Istituzioni, Enti locali, biblioteche, ma anche autori, editori, librai si faranno promotori e organizzatori di numerose iniziative su tutto il territorio nazionale.

In occasione della Giornata nazionale per la promozione della lettura parte anche la prima campagna di comunicazione con lo slogan “Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami un libro“. Regalare un libro è un gesto d’amore: diffondiamone abitudine! Questo è l’obiettivo della campagna volta a contrastare i bassi indici di lettura nel nostro paese. Secondo i dati Istat 2009, metà della popolazione non legge neanche un libro all’anno.

A Nardò il Centro Servizi Culturali e Bibliotecari  (ex CRSEC) organizza un incontro in Biblioteca “Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami … la lettura di un libro” ed invita domenica 23 maggio, a partire dalle ore 18.30, i genitori, e non solo, a venire in Biblioteca a leggere un libro ai bambini (o a sentirlo leggere).

Mauro Vaglio.

Leggi tutto