Seguimi su Libero Mobile

rss Inserisci il tuo indirizzo email:

Articolo Taggato "associazioni"

Sagra della Terracotta: un viaggio fra bellezza, cultura e tradizione

 

Lucugnano e l’arte figulasagra-della-terracotta-011 sono un binomio inscindibile, che risale alle origini del piccolo borgo salentino. L’affermazione di questa forma di artigianato è stata favorita dall’abbondanza di banchi di argilla affioranti nella zona. Ed è da quest’arte magica che, ancora oggi, continuano a nascere opere meravigliose dalle instancabili mani dei nostri artigiani.

L’Associazione culturale e di volontariato “Porta d’Oriente Onlus” coglie quindi  l’occasione per diffondere e promuovere questa antichissima attività, radicata nel cuore e nell’anima della popolazione salentina, attraverso la settima edizione della “Sagra della Terracotta e… delle Ricette di PAPA GALEAZZO”, che avrà luogo a Lucugnano il 2 Agosto. Si intende, pertanto, dar seguito al successo ottenuto nelle precedenti edizioni, durante le quali migliaia di persone sono accorse per degustare le specialità culinarie tipiche della cittadina, per ascoltare e ballare la pizzica e, soprattutto, per ammirare la lavorazione e la decorazione sul posto dei manufatti degli artigiani lucugnanesi, espositori nella medesima sagra,sempre impegnati nella continua evoluzione delle tecniche di lavorazione della creta, la quale continua ad offrirci numerosi oggetti di una straordinaria bellezza artistica.  Numerosi stand arricchiranno l’evento, offrendo davvero di tutto a residenti e turisti: antipasti caserecci, pasta “fatta a casa”, carne arrosto e alSagra della Terracotta 192la griglia, rosticceria, “pittule”, angurie paesane, dolci, bibite e vino. Ad allietare ed a rendere più invitante il tutto ci penserà, immancabilmente, la musica. Sul palco, in Piazza Comi, si terrà l’attesissima esibizione degli “Ionica Aranea”, gruppo che dopo il lancio del loro disco “Anima e Cuscenzia” nell’estate 2014 ha portato nelle piazze italiane (e non solo) le sonorità della musica tradizionale salentina insieme a una loro personale rielaborazione.

Con i proventi della Sagra della Terracotta si procederà alla bonifica di uno spazio, destinato a verde pubblico, nel centro di Lucugnano di oltre 3000mt, adottato dalla stessa associazione al fine di realizzare un parco didattico e un orto sociale.

Per informazioni: 335 5809569 (Ardito Antonio)

Leggi tutto

Costituzione Forum Terzo Settore della provincia di Lecce

Il CSV Salento comunica che “Da alcuni mesi è operativa un´intesa fra il Forum Pugliese del Terzo Settore e CSV Puglia Net, finalizzata alla strutturazione su tutto il territorio regionale di Forum Provinciali e Territoriali che consentano una più adeguata rappresentanza politica delle organizzazioni di base.
Proprio per dare attuazione anche nella Provincia di Lecce alle linee di azione in questione, è convocata una prima assemblea aperta di tutte le organizzazioni di Terzo Settore operanti nel territorio.

15 marzo 2011 – ore 17:00


presso il Centro Le Sorgenti della Comunità Emmanuel


Strada provinciale Lecce-Novoli n. 23 – Lecce”

Leggi tutto

Pubblicati i bandi rivolti alle odv del territorio

Dal sito www.csvsalento.it riportiamo un’importante news che riguarda le associazione del Salento.

Il Centro Servizi Volontariato Salento apre la stagione dei bandi riservati per il 2011 alle odv del territorio, con l’intento di supportare le associazioni nelle loro attività e rafforzare così la loro capacità di azione sul territorio. Bando di Idee, bando Servizi tipografici e bando Contaci sono i tre avvisi […] e rispetto a cui le domande di partecipazione potranno essere presentate esclusivamente tramite raccomandata A/R a partire da lunedì 21 marzo prossimo.

Leggi tutto

“La sicurezza sui luoghi di lavoro”, seminario del CSV Salento

Il Centro Servizi Volontariato Salento informa che

lunedì 7 febbraio 2010

presso la sede del CSV Salento,  Via Gentile,1 –  Lecce

dalle ore 18.00 alle ore 20.00  si terrà il seminario formativo

“La sicurezza sui luoghi di lavoro”,

il seminario affronterà i seguenti argomenti:

Leggi tutto

MODELLO EAS: Proroga al 31 marzo 2011

Lo stabilisce il decreto Milleproroghe. Serve per beneficiare delle norme di defiscalizzazione di Ires e Iva. L’associazione che, essendo tenuta alla compilazione, non rispetti la scadenza, verrà considerata ente commerciale.

E’ stato fissato al 31 marzo 2011 il termine per l’invio del modello EAS, il questionario per comunicare i dati rilevanti ai fini fiscali.
Il decreto Milleproroghe varato a fine 2010 ha infatti riaperto i termini per la trasmissione del modello, scaduti ormai più di un anno fa (IL 31 dicembre 2009).
La notizia non è di poco conto, visto che il modello fornisce all’Agenzia delle Entrate i dati e le notizie rilevanti ai fini fiscali ed è obbligatorio per beneficiare delle norme di defiscalizzazione di quote sociali e corrispettivi da soci. In altri termini l’associazione che, essendo tenuta alla compilazione, non rispetti la scadenza, non potrà avvalersi della defiscalizzazione (Ires e Iva) di queste entrate e verrà considerata ente commerciale.

Chi non deve presentare il modello Eas e chi può:

Leggi tutto

Volontariato: i giovani? Pochi, e preferiscono le associazioni indipendenti

Ricerca della Fondazione Roma Terzo settore su 1.423 volontari in diverse aree del paese. Il 40% dei volontari stabili ha oltre 45 anni. Gli under 30 sono solo il 14%

Un volontariato in transizione, al passo con la lenta ma inarrestabile trasformazione del sistema di welfare. Ma anche un volontariato dall’identità “dimezzata”, troppo dipendente dal settore pubblico e non ancora pienamente capace di fare rete con le amministrazioni e gli altri soggetti del territorio. È una fotografia a luci e ombre quella che emerge dall’indagine “Organizzazioni di volontariato tra identità e processi”, che la Fondazione Roma Terzo settore ha realizzato alla vigilia dell’Anno europeo del volontariato su una rilevazione condotta nel corso del 2008 e pubblicata da pochissimo per esteso sul sito http://www.fondazioneroma-terzosettore.it/. La ricerca è stata condotta su 1.423 volontari e 1.329 organizzazioni di volontariato in dieci aree del paese: le province di Biella, Trento, Modena, Treviso, Rovigo, Venezia, Belluno, Taranto, Cosenza e la regione Sardegna. “Un campione statisticamente non rappresentativo del volontariato italiano, ma sicuramente in grado di tracciare una tendenza sui cambiamenti generali attualmente in atto”, spiega il curatore dell’indagine, Renato Frisanco, già responsabile delle ricerche periodiche su tutto il territorio nazionale svolte dalla Fondazione Italiana Volontariato fino al 2006. Si tratta dunque della ricerca più aggiornata oggi disponibile sulle linee di tendenza del volontariato italiano.

Innanzitutto chi sono i volontari?

Leggi tutto