Seguimi su Libero Mobile

rss Inserisci il tuo indirizzo email:

Fissato per il 26/27 marzo il 1° Salento EcoDay

Azioni concrete abbinate alla campagna “Salento Libero …dai rifiuti”

Un fine settimana dedicato alla pulizia del territorio

Repubblica Salentina invita Comuni, associazioni, scuole, aziende

e gruppi di volontari ad effettuare interventi liberi di raccolta e pulizia

www.repubblicasalentina.it/bastarifiuti

Nell’ambito della campagna “Salento Libero …dai rifiuti”, il cui obiettivo è espresso molto chiaramente nel nome, i ragazzi di Repubblica Salentina lanciano la prima edizione del “Salento EcoDay”, un fine settimana in cui le persone si possono organizzare in gruppi e decidere di effettuare volontariamente un intervento, anche piccolo, di raccolta rifiuti e pulizia di una o più aree di pertinenza o nelle vicinanze del proprio Comune.

Gli organizzatori stanno invitando esplicitamente tutte le Amministrazioni Comunali del Salento (anche attraverso questo stesso comunicato) e tutte le Aziende che si occupano di raccolta rifiuti e bonifica ad aderire all’iniziativa, a fornire supporto logistico e a mettere a disposizione dei gruppi di volontari mezzi, materiali ed informazioni per far sì che gli interventi riescano nel migliore dei modi, quantitativamente e qualitativamente.

Ogni possibile ed immaginabile intervento di raccolta di materiali e di pulizia è benvenuta: margini di strade, campagne, periferie, pinete, coste, spiagge, ogni genere di location merita attenzione.

Pasquale Alemanno, Vincenzo De Lorenzo e Anastasia Pitotti, questi i nomi dei ragazzi di Repubblica Salentina che coordinano la campagna, pubblicheranno sul sito www.repubblicasalentina.it/bastarifiuti tutti gli interventi che saranno effettuati sul territorio, Comune per Comune, e pubblicheranno anche quei Comuni che non avranno aderito, in maniera tale da rendere visibili le Amministrazioni sensibili al problema e quelle che non lo sono.

L’appello e la “chiamata ai spazzoloni” è rivolta a tutti: enti, istituzioni, associazioni, proloco, scuole, classi, gruppi di volontari, e anche tutti i singoli cittadini che intendono dare il proprio contributo. Ogni singola azione sarà riportata sul sito web, con la chiara indicazione di chi ha operato e con la documentazione fotografica del “prima” del “durante” e del “dopo”.

I ragazzi sottolineano che non saranno loro ad organizzare gli interventi di pulizia, ma saranno i singoli gruppi locali (con l’augurato supporto del Comune delle aziende preposte al servizio) ad organizzare il tutto.

Già in questi ultimi mesi Repubblica Salentina è venuta a conoscenza di diversi interventi di pulizia realizzati spontaneamente da associazioni di volontari, e l’idea di istituire un “evento” come il “Salento EcoDay” serve principalmente a fissare sul calendario una data in cui potersi focalizzare sul problema e sentirsi un po’ tutti partecipi nel contribuire con azioni concrete alla salvaguardia di un territorio che “diciamo” di amare tanto.

Questo il motto del “Salento EcoDay”: Tutti per il Salento – Un Salento pulito per tutti!

Scrivi un commento