Seguimi su Libero Mobile

rss Inserisci il tuo indirizzo email:

Ecco il video dell’anno europeo del volontariato!

Il 2011 è l’anno europeo del volontariato. E la commissione europea lo promuove con un video.

Lo slogan è chiaro in tutte le lingue dell’Unione Europea:

Volunteer! Make a difference
BG Стани доброволец! Дай своя принос!
CS Dobrovolníci mění svět!
DA Bliv frivillig, og gør en forskel!
DE Freiwillig. Etwas bewegen!
EL Γίνε εθελοντής! Η προσφορά σου είναι σημαντική!
ES ¡Hazte voluntario! Marca la diferencia.
ET Hakka vabatahtlikuks! Muuda maailma
FI Vapaaehtoisena vaikutat
FR Changez les choses: devenez bénévole!
GA Bí i do shaorálaí ! Déan difríocht.
HU Legyen önkéntes! Tegyen a változásért.
IT Volontari! Facciamo la differenza!
LT Būk savanoris ‐ keisk pasaulį!
LV Esi brīvprātīgais! Uzdrošinies izmainīt!
MT Il‐volontarjat! Int taghmel differenza!
NL Vrijwilligers maken het verschil
PL Bądź wolontariuszem! Zmieniaj świat i siebie!
PT Sê voluntário! Faz a diferença
RO Oferă‐te voluntar! Schimbă ceva!
SK Staňme sa dobrovoľníkmi! Zmena je v našich rukách
SL Bodi prostovoljec, spreminjaj svet!
SV Gör skillnad ‐ engagera dig

Altrettanto chiare sono le ragioni per cui si vuole celebare il volontariato:

  1. I volontari sono i fautori dei valori e degli obiettivi europei previsti dai trattati, in particolare in termini di promozione della coesione sociale, della solidarietà e della partecipazione attiva – loro sono le mani che traducono questi valori in azione, giorno dopo giorno;
  2. Volontariato contribuisce a costruire una identità europea basata su questi valori e orientata alla comprensione reciproca tra le persone nella società e in tutta Europa;
  3. Il volontariato nella sua natura trasversale è indispensabile in una vasta gamma di politiche europee come l’inclusione sociale, la fornitura di opportunità di apprendimento permanente per tutti, le politiche che riguardano i giovani, il dialogo tra le generazioni, l’invecchiamento attivo, l’integrazione dei migranti, il dialogo interculturale , protezione civile, aiuti umanitari e sviluppo, sviluppo sostenibile e la protezione dell’ambiente, diritti umani, i servizi sociali, accrescere l’occupabilità, la promozione di una cittadinanza europea attiva, la lotta contro il “divario digitale”, ed entro la responsabilità sociale;
  4. Il volontariato è un fattore economico. Il settore del volontariato rappresenta circa il 5% del PIL delle nostre economie nazionali;
  5. I volontari e le loro organizzazioni sono in prima linea di sviluppo di azioni innovative per identificare, voce e rispondere ai bisogni emergenti nella società.

Scrivi un commento